la campagna di sensibilizzazione
contro l’omotransfobia di Indie Pride
*

#citAZIONI è la campagna di sensibilizzazione, ma anche il gioco, che Indie Pride lancia il
17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

FLYER_WEB

Non c’è stato ancora modo di festeggiare le Unioni Civili, finalmente approvate anche in Italia, che settimana scorsa si è dovuto assitere a diversi attacchi a sfondo omofobo da parte di forze politiche reazionarie che hanno fatto incursione tanto aggressiva quanto intimidatoria a Roma, a Siena e a Gaeta ai danni di realtà o iniziative omosessuali.

Indie Pride lancia quindi #citAZIONI chiedendo con ancora più forza una legge contro l’omotransfobia.

Con #citAZIONI si vuole dare la possibilità di veicolare messaggi di lotta propositiva attraverso il linguaggio musicale, sottolineando ancora una volta l’impatto che la musica ha sulla cultura e sulle possibilità di cambiamento del suo stesso tessuto, motivo portante per il quale il cuore di Indie Pride batte a ritmo di chitarre e consolle elettroniche. Quest’anno il proposito è di strutturare diversamente la campagna, rimarrà l’utilizzo dell’mmediatezza visiva come nell’ #affacciati dell’anno scorso, ma l’ulteriore richiesta agli Indie Priders (musicisti, addetti ai lavori, pubblico) è quella di 1. scegliere la frase di una canzone che trasmetta i concetti di uguaglianza, inclusività, rispetto e autodeterminazione, 2. scrivere la frase con il nome dell’artista o del gruppo su un foglio, 3. scattarsi una foto e 4. postarla sui propri profili social.

Il desiderio di Indie Pride è dare vita conla campagna #citAZIONI ad un eccesso di citazioni a tema in cui l’effetto sperato, tra le cose, è vedere artisti contemporanei che si citano tra loro creando una mescolanza raimbow che celebri la bellezza e l’abbondanza delle diversità, come dovrebbe accadere nella quotidianità del tessuto sociale.

#citAZIONI: la campagna di Indie Pride contro l’omotransfobia